Copyright - 1999 - 2002 - © Fioravante BOSCO - Tutti i diritti riservati - Visualizzazione consigliata 800x600

REINO

 

Il capitano garibaldino Francesco De Nunzio

L'uccisione del Sindaco di Reino Nicola De Nunzio

Il saccheggio di Reino

Il brigante Caruso invade Reino

 

  preoccupazioni e delle paure della gente in una lettera inviata a Giosuè De Agostini da Eusebio Petriella amministratore delle sue proprietà in Circello e suo uomo di fiducia; fu scritta il 29 agosto ma esprimeva uno stato di cose che già durava da tempo: Dal I agosto (i briganti) entrarono in Colle e giorni fa a Reino ove si presero un tal Luciano Iadanza dopo che si presero tutto in casa e se lo portarono ammalato come stava ed obbligarono di mandar denaro; il quale mandò 200 ducati e lo rimandarono. In casa di Meomartini entrarono, vi era solo il garzone, presero due fucili, scarpe stivali e pochi carlini che stavano nella stanza di Don Luigi e presero anche la giumenta... La comitiva sta nelle nostre vicinanze, vale a dire Toppo dei Felci, Decorata e anche a Reino e noi siamo minacciati che vogliono assolutamente entrare nel nostro paese, noi siamo tutti armati notte e giorno... mi dite di andare a Campolattare, per ora non posso perchè le strade non sono sicure, stanno per ogni punto del nostro tenimento, non si può andare nemmeno fino alla Crocella, sono giunti fino a Fontana La Guardia e per la strada di Campolattare con chiunque parli trovan sempre persone armate .

INDIETRO

HOME PRINCIPALE